elettrostatica 1

prof.ssa M.Carla Usala
Liceo Dettori - Cagliari

atomi e cariche
elettrizzazione
legge di Coulomb



punteggio: su ogni quesito, ottieni +1 per ogni risposta giusta, -1 per ogni risposta sbagliata, 0 se non rispondi.


1. Una sfera conduttrice A, carica elettricamente, viene posta a contatto, in momenti successivi, con tre sfere neutre identiche alla sfera A. La carica finale sulla sfera A sarà un ottavo della carica iniziale. Vero Falso
2. La costante dielettrica nel Sistema Internazionale è un numero puro. Vero Falso
3. Se interponiamo un dielettrico tra due cariche puntiformi, la forza d’interazione si annulla. Vero Falso
4. Raddoppiando entrambe le cariche raddoppia anche la forza elettrica che si esercita tra esse. Vero Falso
5. In un corpo elettricamente neutro il numero delle cariche positive è uguale a quello delle cariche negative. Vero Falso
6. Un corpo, caricato per induzione elettrostatica, assume una carica che ha lo stesso segno del corpo induttore. Vero Falso
7. La forza d'interazione fra due cariche puntiformi è direttamente proporzionale al quadrato della distanza fra le due cariche. Vero Falso
8. Nell’induzione elettrostatica le cariche passano dal corpo carico al corpo neutro. Vero Falso
9. Due cariche positive si respingono. Vero Falso
10. La forza elettrica che si esercita tra due cariche è inversamente proporzionali alla loro distanza. Vero Falso
11. In base alla legge di Coulomb, la forza che si esercita tra due carche elettriche q e Q è direttamente proporzionale alla somma delle cariche q e Q. Vero Falso
12. La costante dielettrica relativa dell’acqua è più grande di quella dell’aria. Vero Falso
13. Quattro cariche puntiformi identiche sono poste sui vertici di un quadrato. La forza risultante agente su una quinta carica puntiforme, posta nel centro di simmetria del quadrato, è nulla. Vero Falso
14. La carica dell’elettrone è negativa. Vero Falso
15. L’unità di misura della carica elettrica nel Sistema Internazionale è il coulomb. Vero Falso
16. Per stabilire se un corpo è elettricamente carico ci si può servire di un elettroscopio. Vero Falso
17. Il rame, l’oro, l’argento, il ferro e in generale tutti i metalli sono buoni conduttori. Vero Falso
18. La forza d’interazione fra due corpi carichi, espressa dalla legge di Coulomb, dipende dalle masse dei corpi. Vero Falso
19. Sapendo che la carica di un elettrone è 1,6x10-19 C, servono 1,6x10-19 elettroni per avere la carica di un Coulomb. Vero Falso
20. Se un elettrone viene estratto da un atomo neutro, l'atomo diventa uno ione positivo Vero Falso
21. Una bacchetta metallica carica, priva di impugnatura isolante, viene “scaricata a terra” se qualcuno la tocca. Ciò significa che le cariche in eccesso sulla bacchetta si disperdono a terra attraverso il corpo. Vero Falso
22. Due bacchette di vetro elettrizzate per strofinio, si caricano positivamente. Se avviciniamo le due bacchette, queste si respingono. Vero Falso
23. La costante dielettrica relativa è un numero puro, quindi non ha unità di misura essendo il rapporto tra due grandezze omogenee. Vero Falso
24. Quando avviciniamo al bulbo di un elettroscopio scarico una bacchetta carica, possiamo notare che le foglioline divaricano anche senza che vi sia contatto. Vero Falso
25. L’unità di carica S.I. è il coulomb. Un coulomb equivale alla carica di 6,25x1018 elettroni (o protoni). Vero Falso
26. Un atomo eccitato è un atomo privo di uno o più elettroni. Vero Falso
27. La forza coulombiana tra due cariche puntiformi è diretta lungo la retta congiugente i centri dei due corpi. Vero Falso
28. All’interno dell’atomo esistono solo cariche negative. Vero Falso
29. Mettendo una bacchetta elettrizzata a contatto con un elettroscopio a foglie d'oro scarico, le foglie divergono. Vero Falso
30. Quando una bacchetta di metallo carica tocca il pomello dell’elettroscopio parte delle sue cariche vengono trasferite all’elettroscopio. Vero Falso